Il Canarino Italico (estinto)

Di: Carlo Balestrazzi - Foto: Hobby Uccelli - Pubblicato il: 21/06/2012

Cosa fare nel fortunato e quasi impossibile caso si ritenesse di avere a disposizione esemplari puri o anche incroci?

Intanto, non esistendo uno standard, nel caso li si volesse far riprodurre, tenere sempre in considerazione che la coppia migliore è intenso X brinato, o semi intenso X brinato, alimentarli come normali canarini di colore (senza però pastoni coloranti, al massimo un po' di pepe di Cayenna, peperoncino e coloranti specifici), e segnalare la possibilità che siano Italici a qualche allevatore, e anche se costui dovesse essere interpellato per niente, pazienza, esistono comunque molti allevatori, giudici ed esperti a cui la cosa sta a cuore, magari fosse davvero possibile recuperare l'Italico! Nelle foto che seguono appare una vera primizia, un paio di esemplari reperiti da chi scrive dopo anni di ricerche, insieme ad alcuni altri, i quali potrebbero appartenere alla antica razza Italica, anche sentito il parere di esperti.

Ambedue i soggetti in foto fanno parte di un gruppetto di esemplari che chi scrive sta raccogliendo in giro per la penisola, e sono molto interessanti.

Perché un soggetto sia definibile "Italico" non è quindi sufficiente che sia pezzato o verde e che viva bene anche in voliera, si sta descrivendo una razza che non è mai stata tale se non de facto, senza uno standard, senza un club, senza una scala dei punti.

E' pur vero che molte razze di animali domestici sono giunte fino a noi dall'antichità senza standard e senza scale dei punti, ma certamente ben costituite nella loro biodiversità.

Ovviamente non ha senso tentare di "ricostruire" ciò che non ha mai, per miope dabbenaggine, ricevuto un carisma di ufficialità, ma si può solo tentare di vedere se, in luoghi sperduti, qualcosa sopravviva dell'antica popolazione, di quella cioè che, senza ombra di dubbio, è stata la forma locale, diciamo razza-popolazione di Canarino domestico, probabilmente più numerosa al mondo, almeno fino alla sua scomparsa.

Canarino ItalicoA sinistra: Esemplare reperito dallo scrivente che potrebbe essere un Italico, magari non puro, ma abbastanza interessante, notare la testa ben separata dal corpo, e non raccordata come nel Canarino di Colore, ed inoltre la taglia, non troppo minuta, il portamento, e l'ossidazione del becco e delle zampe

A destra:Altro esemplare, sempre reperito dallo scrivente, molto interessante, evidente il portamento "a fringuello", sempre con la testa ben sagomata. Foto: Carlo Balestrazzi

Network

Deda Web - Soluzioni avanazate per il web Annunci Natura Trova Natura - La natura a portata di mouse