Il Canarino di Colore ed il Ciuffato Tedesco (Prima Parte)

Di: Carlo Balestrazzi - Foto: Hobby Uccelli - Pubblicato il: 02/03/2012

Il Rosso e l'Avorio rosa derivano da ibridazione con il Cardinalino del Venezuela.

Ogni varietà si può manifestare in tre categorie, che sono quindi intenso, brinato e mosaico (anche detto dimorfico).

La categoria Brinato, a sua volta, si divide in due sottocategorie, che contano solo ai fini espositivi, cioè il brinato propriamente detto, ed il cosiddetto semintenso (non esponibile).

Il canarino Mosaico si divide in due categorie, sempre ai soli fini espositivi, chiamate linea maschile e linea femminile.

Il canarino Giallo va accoppiato solamente con altri canarini gialli, così per tutte le altre varietà. Il corretto accoppiamento è sempre Intenso X Brinato, se si vogliono ottenere degli ottimi Intensi, altrimenti Semi Intenso X Brinato, se lo scopo è ottenere ottimi Brinati (in realtà non è ancora completamente chiaro il meccanismo genetico che sta alla base delle due categorie, pare che, oltre ad un gene dominante per il fattore intenso intervenga pure una multifattorialità genetica, per cui, di fatto, esistono anche soggetti Super Intensi, Brinati leggeri o Semi Intensi e Super Brinati).

Da evitare, per quanto possibile, l'accoppiamento tra Intensi, che produrrebbe dei Super Intensi scarsi di piuma, e l'accoppiamento tra Brinati senza consapevolezza, per il fatto che, appunto, la brinatura assume anche un aspetto "quantitativo".

Un Brinato di qualità deve apparire "marezzato" su tutto il corpo, senza zone di elezione particolari del colore, senza quindi mostrare collare, maschera facciale o altro, e senza riduzione di intensità di colore nelle zone della piuma colorate.

Il Canarino Intenso possiede una piuma più sottile, e quindi il colore lipocromico si esprime su tutto il vessillo, mentre il Brinato ha una piuma più grande, con le punte depigmentate, dando un effetto di "brinatura" al colore dell'esemplare.

Il Semi Intenso (intenso eterozigote) è una via di mezzo, non accettato in esposizione, ma utile in riproduzione.

Nei canarini Mosaico, il corretto accoppiamento è Mosaico linea maschile X Mosaico linea maschile, oppure Mosaico linea femminile X Mosaico linea femminile. 

Il Mosaico ha aree completamente bianche, ed altre, che sono i sopraccigli, il petto (nel maschio), la spallina ed il codione, colorate.

Lo Standard definisce maschi e femmine in modo così distinto, per cui è impossibile produrre, nella stessa linea di sangue, soggetti perfetti di ambo i sessi, perciò esistono 2 linee di allevamento distinte, quella maschile, che produce ottimi maschi ma femmine non esponibili, e quella femminile, che da ottime femmine e maschi non esponibili. Non bisogna mai incrociare le due linee, pena la perdita di qualità in ambo i sessi.

E' sconsigliato, salvo in rari casi, incrociare Intensi con Mosaico (da farsi solo se nei propri Mosaico si ha un eccesso di piuma, è un accoppiamento da esperti allevatori). Assolutamente da non fare mai è l'accoppiamento Brinato X Mosaico.

Allo stesso modo, non bisogna mai incrociare canarini di varietà diversa, tipo Giallo X Rosso, o Avorio X Bianco Dominante, salvo pochissimi casi che vanno studiati attentamente. La seguente tabella mostra gli schemi di accoppiamento in base alla varietà.

Bianco recessivo X Bianco recessivo > 100% bianco recessivo
Bianco recessivo X Lipocromico > 100% lipocromico

Bianco dominante X Bianco dominante > 50% bianco dominante; 25% giallo intonato; 25% non vitale
Bianco dominante X Giallo > 50% bianco dominante; 50% giallo intonato

Il Bianco Dominante è anche detto Bianco Soffuso, ed è completamente bianco, tranne una piccola area sulle penne remiganti.

Network

Deda Web - Soluzioni avanazate per il web Annunci Natura Trova Natura - La natura a portata di mouse