Le mostre ornitologiche

Di: Hobby Uccelli - Foto: Hobby Uccelli - Pubblicato il: 11/10/2012

L’organizzazione di una manifestazione ornitologica.

L’organizzazione e l’allestimento della manifestazione è generalmente curata da un’associazione di ornicoltori  regolarmente riconosciuta ed affiliata alla FOI (Federazione Ornicoltori Italiana)  la quale ricordiamo è un ente che raggruppa tutti gli appassionati ornicoltori e gli allevatori di uccelli.
Per correttezza  precisiamo che la FOI in Italia non è l’unica associazione di ornicoltori, ma ne esistono diverse ugualmente impegnate nel divulgare il rispetto e l’amore per la natura e nello specifico per gli uccelli e naturalmente impegnate nell’organizzazione di mostre e manifestazioni ornitologiche.

A tal proposito possiamo citare: AOE (Associazione Ornitologica Europea) oppure la UIO (Associazione Italiana Ornitofili).

Alle mostre possono partecipare, come espositori, tutti gli allevatori regolarmente iscritti ad un’associazione di ornicoltori esponendo i propri uccelli e come semplici visitatori tutte le persone appassionate che vogliono trascorrere qualche ora del proprio tempo immersi tra un’esplosione di colori e versi che solo questi particolarissimi animali possono e sanno regalare.

Diamante di Gould primo classificato in una mostra ornitologica

Foto 1 Gli uccelli vincitori, per ogni categoria a concorso, vengono contrassegnati con delle coccarde. Nella foto un Diamante di Gould primo classificato durante una mostra ornitologica. Foto Hobby Uccelli

A tal proposito le mostre ornitologiche, che generalmente durano circa 6-7 giorni, possono essere suddivise in quattro fasi ben distinte:

  1. Ingabbio: è quella fase in cui tutti gli allevatori che vogliono partecipare alla mostra e che hanno effettuato una regolare iscrizione, portano e lasciano i propri uccelli in mostra. Gli uccelli che partecipano al concorso vengono lasciati nei locali per tutta la durata dell’esposizione e in questo periodo sono curati ed accuditi dal comitato organizzativo. Generalmente in funzione anche dell’importanza della mostra, questa fase può durare da 1 ai  2 o più giorni.
  2. Giudizio: è quella fase in cui, ingabbiati tutti gli uccelli che dovranno partecipare alla manifestazione, i giudici iniziano la valutazione degli uccelli assegnando dei punteggi che possono arrivare per ogni uccello esposto ad un massimo teorico (poiché nessun uccello raggiunge la perfezione) di 100 punti. L’operazione di giudizio viene generalmente effettuata a porte chiuse e nessuno ad eccezione dello staff organizzativo può assistere affinché si possa garantire, da parte dei giudici, una valutazione serena senza influenze esterne. Ultimamente, soprattutto ai fini divulgativi, sempre più mostre organizzano il giudizio a  porte aperte dove gli allevatori possono assistere alla procedura di  valutazione dei singoli uccelli esposti ai fini di capire ed apprezzare i difetti ed i pregi di ogni singolo animale.
  3. Esposizione: è quella fase in cui vengono aperte le porte al pubblico, allevatori compresi, e durante la quale è possibile osservare tutti gli uccelli esposti e i relativi punteggi e risultati ottenuti. A questa fase di solito sono destinati gli ultimi due giorni che generalmente coincidono con il Sabato e la Domenica.
  4. Sgabbio: è l’ultima fase di una mostra ornitologica che viene effettuata a chiusura della manifestazione e alla quale possono partecipare solo gli allevatori che hanno partecipato alla mostra, poiché consiste nel ritirare i propri uccelli. Questa fase viene effettuata di solito nelle ore successive alla chiusura della mostra.

Network

Deda Web - Soluzioni avanazate per il web Annunci Natura Trova Natura - La natura a portata di mouse