Di: Hobby Uccelli - Foto: Hobby Uccelli - Pubblicato il: 24/10/2012

Cincia

Il giorno 23 ottobre 2012 a Modena presso il centro per la fauna selvatica “Il Pettirosso” sono stati portati circa 300 esemplari tra pettirossi, scriccioli, capinere e cince, salvati da un gruppo di bracconieri.

L’operazione di antibracconaggio è stata eseguita da alcuni volontari e dal Corpo Forestale dello stato che hanno messo in salvo 300 volatili che erano diventati facili prede dei cacciatori poiché  utilizzati come richiamo per uccelli più grandi o direttamente in cucina.

Adesso per questi 300 uccellini si aprirà un periodo di recupero: prima quelli feriti saranno curati e poi, una volta ristabilitisi, verranno inseriti in voliere sempre più grandi fino ad arrivare alla completa libertà.

Il servizio che è stato svolto dal Nucleo operativo antibracconaggio della Forestale è iniziato ad ottobre e durerà fino alla fine di novembre.

Il centro per la fauna selvatica di Modena, “Il Pettirosso”, collabora da circa 20 anni per un intervento immediato di cura degli animali che vengono trovati intrappolati ad esempio negli “archetti”, trappole che spezzano le zampe di questi piccoli uccellini e li lascia in vita per ore ed ore.

Fonte "La Stampa"

Network

Deda Web - Soluzioni avanazate per il web Annunci Natura Trova Natura - La natura a portata di mouse