Hobby Uccelli > Community > Forum >

Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Diamanti di Gould, Passeri del giappone, Diamanti Mandarini,ecc

Moderatori: Dario, aliante04

Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 27 gennaio 2012, 21:08

Il Diamante Mandarino (Taeniopygia guttata castanotis) è originario del continente australiano,viene descritto per la prima volta dal naturalista Francese Louis Jean Pierre Vieillot nel 1817.Ci sono dubbi sul fatto che Vieillot,nella sua descrizione, non si riferisse al castanotis ma alla sua sottospecie il Diamante Mandarino di Timor ( Taeniopygia guttata guttata).
Nel 1837 il castanotis viene descritto dal naturalista Inglese John Gould, la stessa persona che qualche anno dopo “scoprirà” e descriverà il bellissimo Diamante di Gould.
In natura il diamante mandarino vive praticamente su tutto il territorio australiano,tralasciando solo alcune zone costiere e le aree più desertiche del nord-ovest.
Predilige le vaste pianure con grandi distese erbose e arbusti bassi,è un uccello gregario che forma grandi stormi alla ricerca di zone ricche di cibo.Il dimorfismo sessuale è molto evidente,il maschio presenta una bella guancia arancione,le zebrature sul petto,delle fasce color marrone-arancio sui fianchi puntinate di bianco inoltre rispetto alla femmina il becco e le zampe sono di colore più accesso,il ventre è bianco puro anzichè crema.
Il periodo della riproduzione in natura è l'estate,cioè il nostro autunno-inverno,ogni coppia crea un nido tondeggiante usando diversi tipi di materiale vegetale.Tutta la colonia nidifica sullo stesso albero formando un grande nido con molte entrate,ciascuna di queste porta ad una piccola camera rivestita di materiale più morbido all'interno della quale la femmina depone le sue uova.
Anche se nidifica in colonia ogni coppia di diamante mandarino difende con ferocia il suo nido dagli intrusi.
Immagine
Si presenta poco selettivo nel scegliere il luogo di nidificazione,spesso infatti crea il suo nido in vecchie tane di roditori,tra i cespugli, negli anfratti sulle pareti rocciose o in cavità degli alberi.
Il diamante mandarino si è ormai abituato a nidificare in città sfruttando qualsiasi spazio si possa trovare tra gli edifici. In ogni caso sceglie sempre un luogo vicino a laghi o stagni,visto che ama molto farsi il bagno.
Immagine

Immagine
Nel 1840 arrivano i primi diamantini in Europa (Regno Unito) e da qui inizia la lunga selezione e la scoperta di diverse mutazioni,tutto questo sopratutto nei Paesi Bassi.
Proprio nei Paesi Bassi si ottiene il diamante mandarino che viene tutt'ora usato per le esposizioni “il taglia olandese”.
Anche il Regno Unito ha creato una variante taglia maggiorata del diamante mandarino,questa però è meno conosciuta perchè si usa sopratutto in Inghilterra e perchè,a mio parere, non è la cosa più bella da vedere.
Lo standard inglese richiede una testa molto grande nei soggetti,questo li fa sembrare molto goffi e appesantiti,invece nello standard olandese il dm appare molto più snello e proporzionato.

metterò tutte le mutazioni un pò alla volta visto che in ogni post si può aggiungere un massimo di 4 foto per volta.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 27 gennaio 2012, 21:50

Mutazione Dominante: una mutazione si dice dominante quando basta un solo genitore mutato per trasmettere integralmente la mutazione a tutta o parte della prole.

Mutazione recessiva: una mutazione si dice recessiva quando, per esprimersi integralmente nella prole, è necessario che entrambi i genitori siano almeno portatori della mutazione.

Mutazione sesso-legata: negli uccelli il maschio possiede una coppia di cromosomi sessuali XX mentre la femmina possiede una coppia di cromosomi sessuali XY. Il maschio e la femmina trasmettono un cromosoma sessuale a ciascun figlio determinandone il sesso. Quando il maschio trasmette un cromosoma X e la femmina trasmette un cromosoma X nasce un maschio (XX), quando il maschio trasmette un cromosoma X e la femmina trasmette un cromosoma Y nasce invece una femmina (XY). Tutte le mutazioni sessolegate conosciute collocate sul cromosoma sessuale X pertanto i maschi, che possiedono due cromosomi sessuali X, per mostrare una qualsiasi mutazione sessolegata devono possederla in doppia dose, ossia su entrambi i cromosomi X, sia quello ricevuto dal padre che quello ricevuto dalla madre, mentre le femmine, che possiedono un solo cromosoma sessuale X, mostrano la mutazione presente su quell'unico cromosoma X (ricevuto dal padre) e non possono MAI essere portatrici di mutazioni sessolegate.è più facile la pratica che la teoria.

Eumelanine: sono le melanine corrispondenti al colore nero e bruno.
Feomelanine:sono le melanine di colore rosso/bruno.

Foto prese dal sito del Nederlandse Zebravinken Club e dal sito dell'Italia Zebravinken Club,non penso di far un torto ai proprietari dei soggetti se mostro le loro chicche.

La mutazione Grigio
è la colorazione dei dm selvatici, anche se negli anni di selezione le differenze di taglia e forma sono diventate molto marcate, mentre i colori del piumaggio sono rimasti uguali.La femmina non presenta i segni distintivi del maschio (guancia ,zebrature e fasce ai lati del corpo) e a differenza del maschio il ventre è color crema (nel maschio è bianco).Dominante verso tutte le mutazioni apparte quelle dominanti.
Immagine
Immagine

La mutazione Bruno
Mutazione scoperta in Australia nel 1937 partendo da due femmine brune catturate in natura.Le eumelanine vengono ossidate di conseguenza il grigio del corpo viene sostituito dal bruno/nocciola mentre le parti nere (coda,lacrima ecc) diventano bruno scuro. La testa nel maschio è argentea e il ventre è color crema (anzichè bianco) come nella femmina.
È una mutazione recessiva e sesso-legata.
Riconoscere il portatore: come in tutte le mutazioni sesso-legate solo il maschio può essere portatore della mutazione,ma nel caso del bruno è impossibile riconoscerlo visto che non da segni distintivi nel piumaggio.
Immagine
Immagine

a domani con altre mutazioni [smilie=015.gif]
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 gennaio 2012, 15:10

La mutazione Pettonero
Comparsa in germania nel 1967 è una delle mutazione più belle,modifica i disegni del piumaggio.
Nel maschio la guancia si allarga verso la nuca e il collo,scompare la lacrima, una linea nera su fondo bianco prende il posto della scacchiera sulla coda,i pallini sui fiachi diventano allungati e ovali,le remiganti e copritrici alari diventano orlate di bianco e arancio, scompare la zebratura sulla gola e la barra pettorale si espande verso il becco quasi fino a raggiungerlo,il codione divanta bianco/crema.
Nella femmina scompare la lacrima e si modifica il disegno della coda come nel maschio.
Mutazione recessiva.
Riconoscere i portatori: i soggetti portatori di pettonero possono essere facilmente riconosciuti osservando piccole "anomalie" del piumaggio.La lacrima è molto sottile,le parti bianche della scacchiera della coda assumono una forma a mezzaluna,nei maschi i pallini ai lati del corpo sono leggermente ovalizzati, la guancia si espande leggermente verso la nuca(non sempre),le zebrature non sono parallele ma appaiono come spezzate.
maschio
Immagine
femmina
Immagine

visto da dietro,da notale il disegno della coda e l'espansione delle guance verso la nuca
Immagine

la coda di un portatore di pettonero
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 gennaio 2012, 15:33

La mutazione Guancianera
Questa bellissima mutazione viene scoperta in Germania nel 1977.
Mutazione che colpisce le eumelanine: guancia e i fianchi del maschio diventano neri,anche nelle femmine compare la guancia di colore nero.
Mutazione recessiva.
Riconoscere i portatori:i portatori di guancia nera si riconoscono osservando la lacrima,questa infatti sfuma verso la guancia.
maschio
Immagine
femmina
Immagine

femmina portatore di guancianera,si vede bene come la lacrima non è ben definita ma sfuma verso la guancia.
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 gennaio 2012, 15:57

La mutazione Guancia
La mutazione guancia compare in Belgio nel 1968.
Questa mutazione causa una forte diminuzione delle melanine del mantello, anche le melanine di fianchi e guancia sono ridotte.Modifica i disegni.
Il corpo diventa bianco/crema, il disegno della coda sparisce,nel maschio le zebrature spariscono e la barra pettorale sfuma verso il becco,appare la guancia anche nella femmina.
Nei soggetti a base grigia la guancia e il fianco sono grigio/nero mentre in quelli a base bruna sono marrone scuro.
La mutazione guancia può causare problemi visivi nella prole, questi variano dalla comparsa di bolle sugli occhi fino ad arrivare alla totale ASSENZA del bulbo oculare!
Spesso la mutazione Guancia viene confusa con la Mascherato,con la combinazione Mascherato Guancianera o con la Feomelanico (isabella).
È dominante.
Riconoscere i portatori:è una mutazione dominante quindi non esistono i portatori.
Maschio a base grigia
Immagine
Femmina a base grigia
Immagine

Maschio a base bruna, da notare la differenza di colore con la base grigia.
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 gennaio 2012, 18:14

La mutazione Mascherato Occhi Rossi
Mutazione comparsa in Europa negli anni '70,l'origine non è chiara perchè veniva confuso con il Mascherato Occhi Neri.La mutazione determina una forte diminuzione delle eumelanine.Il corpo diventa crema mentre i segni distintivi scoloriscono di poco.Viene chiamata ad occhi rossi ma solo allo stadio di pullo i soggetti mostrano questa caratteristica, una volta adulti gli occhi diventano neri.
Mutazione recessiva e sesso-legata.
Riconoscere i portatori: come in tutte le mutazioni sesso-legate solo il maschio può essere portatore ma non è possibile riconoscerlo.Delle piume bianche solitarie presenti nel mantello di un soggetto possono indicare che è portatore di mascherato.
Maschio
Immagine

Femmina
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

comportamento diamantini

Messaggioda pasticcia » 28 gennaio 2012, 18:33

Scusate mi chiamo pasticcia ,un mio amico mi ha chiesto come mai il maschio diamantino una volta schiuse le uova butta giù dal nido i piccoli e li becca sarà per caso impazzito? vi giro la domanda perchè non so rispondergli, grazie a tutti ciao
pasticcia
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 10 gennaio 2012, 11:37

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda Luigi87 » 29 gennaio 2012, 0:01

Senti pasticcia non scrivere qui, non vedi che antonio in questo topic stà facendo una guida sulle mutazioni.
Apri un nuovo topic sempre nella sezione "Uccelli Esotici" e scommetto che ti risponderanno.
La Natura non è ne buona ne cattiva, ma indifferente.
Luigi87
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 30 novembre 2011, 21:03

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda pasticcia » 30 gennaio 2012, 16:54

non voglio intromettermi ci mancherebbe
pasticcia
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 10 gennaio 2012, 11:37

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 30 gennaio 2012, 20:06

La mutazione Mascherato Occhi Neri
Mutazione comparsa in Europa nel 1953 ma già allevata in Australia fin dal 1937.
Determina una forte riduzione delle melanine del corpo e dei segni distintivi.Il dorso è bianco o bianco sporco,il ventre è bianco puro in entrambi i sessi, tutti i segni distintivi sono molto diluiti.
è facilmente confondibile con il mascherato occhi rossi, per riconoscerlo basta osservare le zebrature della gola,la lacrima e il disegno della coda che nel masc. occhi neri sono molto più diluite rispetto al occhi rossi.
Non è ammesso alle competizioni ornitologiche.
spesso i soggetti non selezionati hanno la testa "brizzolata".
mutazione sessolegata,dominante verso il mascherato occhi rossi e recessivo verso il dorso chiaro.
Riconoscere il portatore:solo i maschi possono essere portatori ma non è possibile riconoscerli.

Maschio
Immagine

Femmina
Immagine

A destra un novello con la testa "brizzolata"
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 30 gennaio 2012, 20:31

La mutazione Faccianera
Un maschio mutato viene avvistato in natura nel 1948 (Australia) poi ne viene catturato uno selvatico nel 1958 sempre in Australia, viene portato in Europa nel '74.
A causa della mutazione lo spazio bianco tra becco e lacrima diventa nero nel maschio e grigio nella femmina, nei maschi la barra pettorale si espande verso il ventre, nelle femmine il ventre è grigio e non crema.
Mutazione dominante.
Riconoscere i portatori: è dominante quindi non esistono portatori.

Maschio
Immagine

Femmina
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 30 gennaio 2012, 20:47

La mutazione Pastello
Viene fissata attorno al 1935 in Australia.
La mutazione causa una forte riduzione delle eumelanine e feomenaline.Il corpo diventa color grigio chiaro/argento, i segni distintivi sono fortemente diluiti, nel maschio la guancia e i fianchi sono rosa/arancio chiaro.
In base al livello di selezione il colore del mantello può variare da grigio chiarissimo/argentato a grigio scuro poco più chiaro del normale.
Mutazione dominante.
Riconoscere i portatori: la mutazione è dominante quindi non esistono portatori.

Maschio
Immagine

Femmina
Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 15 marzo 2012, 16:06

La mutazione Bianco
È la prima mutazione del diamante mandarino ed è comparsa in Australia nel 1921.
Il corpo diventa totalmente bianco candido e l'unico modo per distinguere i sessi è la colorazione del becco,nel maschio è di un rosso più acceso, oltre al canto ovviamente.
Tuttavia questo vale solo per gli esemplari in buone condizioni di salute.
Mutazione recessiva.
Riconoscere i portatori:i portatori non sono riconoscibili.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 16 marzo 2012, 20:56

La mutazione Pezzato
Questa mutazione è comparsa nel 1935 in Danimarca ma era già stata segnalata in Australia negli anni '20,mentre venivano riprodotti dei Bianchi.
Nel corpo degli esemplari compaiono delle pezzature di colore bianco,queste variano casualmente per forma,estensione e posizione.
Nelle mostre ornitologiche vengono premiati con punteggi migliori i soggetti con pezzature che interrompono tutti i disegni,simmetriche e con almeno il 50% del corpo ricoperto da pezzature.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori: non è possibile riconoscerli.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 16 marzo 2012, 21:33

La mutazione Scudato
Questa mutazione è comparsa in Olanda nel 1974-1975 in un allevamento di pezzati.
È una particolare forma di pezzato,tutto il corpo è bianco tranne il dorso e il codione,che mantengono il colore base del soggetto.
Esiste anche una variante in cui anche la nuca mantiene il colore base del diamantino,viene chiamato scudato con calottina.
Come per la mutazione bianco il maschio si distingue dalla femmina per il colore del becco.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori:non è possibile riconoscere i portatori.

Coppia,maschio in primo piano.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 16 marzo 2012, 22:04

La mutazione Feomelanico (ex Isabella)
Il primo Feomelanico viene prodotto nel 1962 in Olanda.
La mutazione causa la totale riduzione delle eumelanine,questo vuol dire che il colore del piumaggio è costituito solo da feomelanine (da cui il nome).
Tutto il corpo diventa color crema e tutti i segni distintivi sono assenti,apparte il desegno della coda che diventa molto scolorito ma comunque visibile.La guancia e il fianco del maschio rimangono invariati.
In base alla selezione del soggetto e alla sua colorazione di base (grigio o bruno) il colore del mantello può variare dal crema al grigio chiaro; allo stesso modo può variare molto l'intensità dei disegni.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori:non si possono riconoscere.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 16 marzo 2012, 22:28

La mutazione Pettobianco (ex Pinguino)
La mutazione è comparsa in Australia negli anni '30 e fortunatamente arrivata in Europa negli anni '50,negli anni seguenti la Pettobianco si è estinta nel suo paese d'origine.
La mutazione causa una totale riduzione delle eumelanine nei disegni distintivi (mustacchi,barra pettorale,zebratura e lacrime) e una parziale riduzione delle eumelanine nel disegno della coda.
Tutti i segni distintivi sono assenti,nella femmina la guancia diventa bianca,nel maschio guancia e fianchi rimangono invariati.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori: non è possibile riconoscerli.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 17 marzo 2012, 17:56

La mutazione Dorsochiaro
Il primo esemplare nasce in Germania nel 1954,in un allevamento di Pastello,ma viene infatti confuso con un brutto pastello e quindi scartato.Qualche anno dopo viene trovato un secondo esemplare in Svizzera,dove viene fissato.
Tutto il piumaggio diventa più chiaro compresi i segni distintivi.Il nome della mutazione è dato dal fatto che il dorso è più chiaro della testa.Il ventre è bianco candido e non crema.
Mutazione sessolegata e recessiva. è allelica e dominante rispetto al mascherato occhi neri e al mascherato occhi rossi.
Riconoscere i portatori: solo il maschio può essere portatore della mutazione,ma non è riconoscibile.
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda Luigi87 » 24 aprile 2012, 19:27

Che succede, non si vedono più le ultime immagini... ma lo fa solo a me ??
La Natura non è ne buona ne cattiva, ma indifferente.
Luigi87
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 30 novembre 2011, 21:03

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda sivog » 27 aprile 2012, 12:21

anche a me succede la stessa cosa..ma perchè non mettete il topic in evidenza?
sivog
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 23 giugno 2010, 7:40
Località: Napoli

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 27 aprile 2012, 14:51

ho chiesto a Dario di cancellare i post,poi li riscriverò e finirò anche la guida con le ultime mutazioni
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 16:23

c'è stato un problema con le immagini,ricomincio dalle mutazioni senza foto.

La mutazione Bianco
È la prima mutazione del diamante mandarino ed è comparsa in Australia nel 1921.
Il corpo diventa totalmente bianco candido e l'unico modo per distinguere i sessi è la colorazione del becco,nel maschio è di un rosso più acceso, oltre al canto ovviamente.
Tuttavia questo vale solo per gli esemplari in buone condizioni di salute.
Mutazione recessiva.
Riconoscere i portatori:i portatori non sono riconoscibili.

Maschio

Immagine

Femmina

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 16:27

La mutazione Pezzato
Questa mutazione è comparsa nel 1935 in Danimarca ma era già stata segnalata in Australia negli anni '20,mentre venivano riprodotti dei Bianchi.
Nel corpo degli esemplari compaiono delle pezzature di colore bianco,queste variano casualmente per forma,estensione e posizione.
Nelle mostre ornitologiche vengono premiati con punteggi migliori i soggetti con pezzature che interrompono tutti i disegni,simmetriche e con almeno il 50% del corpo ricoperto da pezzature.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori: non è possibile riconoscerli.

Maschio

Immagine

Femmina

Immagine


Femmina a base Bruna

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 16:30

La mutazione Scudato
Questa mutazione è comparsa in Olanda nel 1974-1975 in un allevamento di pezzati.
È una particolare forma di pezzato,tutto il corpo è bianco tranne il dorso e il codione,che mantengono il colore base del soggetto.
Esiste anche una variante in cui anche la nuca mantiene il colore base del diamantino,viene chiamato scudato con calottina.
Come per la mutazione bianco il maschio si distingue dalla femmina per il colore del becco.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori:non è possibile riconoscere i portatori.

Coppia,maschio a destra.

Immagine

Scudato con calottina,in questo caso è anche ciuffato (perchè non ho trovato altre foto) ma l'idea è quella :P

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 16:38

La mutazione Feomelanico (ex Isabella)
Il primo Feomelanico viene prodotto nel 1962 in Olanda.
La mutazione causa la totale riduzione delle eumelanine,questo vuol dire che il colore del piumaggio è costituito solo da feomelanine (da cui il nome).
Tutto il corpo diventa color crema e tutti i segni distintivi sono assenti,apparte il desegno della coda che diventa molto scolorito ma comunque visibile.La guancia e il fianco del maschio rimangono invariati.
In base alla selezione del soggetto e alla sua colorazione di base (grigio o bruno) il colore del mantello può variare dal crema al grigio chiaro; allo stesso modo può variare molto l'intensità dei disegni (negli esemplari selezionati questi devono essere assenti del tutto).
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori:non si possono riconoscere.Alcune volte i portatori hanno una colorazione del mantello leggermente sbiadita.

Maschio

Immagine

Femmina

Immagine


Maschio a base Grigia,tanto per farvi capire le possibilità di sfumatura del colore rispetto a quelli a base Bruna (due foto precedenti).

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 17:20

La mutazione Pettobianco (ex Pinguino)
La mutazione è comparsa in Australia negli anni '30 e fortunatamente arrivata in Europa negli anni '50,negli anni seguenti la Pettobianco si è estinta nel suo paese d'origine.
La mutazione causa una totale riduzione delle eumelanine nei disegni distintivi (mustacchi,barra pettorale,zebratura e lacrime) e una parziale riduzione delle eumelanine nel disegno della coda.
Tutti i segni distintivi sono assenti,nella femmina la guancia diventa bianca,nel maschio guancia e fianchi rimangono invariati.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori: non è possibile riconoscerli.

Maschio a base Grigia

Immagine

Femmina a base Grigia

[URImmagine

Maschio a base Bruna

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 17:30

La mutazione Dorsochiaro
Il primo esemplare nasce in Germania nel 1954,in un allevamento di Pastello,ma viene infatti confuso con un brutto pastello e quindi scartato.Qualche anno dopo viene trovato un secondo esemplare in Svizzera,dove viene fissato.
Tutto il piumaggio diventa più chiaro compresi i segni distintivi.Il nome della mutazione è dato dal fatto che il dorso è più chiaro della testa.La mutazione rende il ventre è bianco candido e non crema.
Mutazione sessolegata e recessiva. è allelica e dominante rispetto al mascherato occhi neri e al mascherato occhi rossi.
Riconoscere i portatori: solo il maschio può essere portatore della mutazione,come tutte le sesso-legate,ma non è riconoscibile.

Maschio Grigio

Immagine

Femmina Grigia

Immagine

Maschio a base Bruna

Immagine

Femmina a base Bruna

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 17:55

La Mutazione PettoArancio
Comparsa in Belgio nel '78.
La mutazione Petto Arancio agisce sui disegni distintivi sostituendo l'eumelanina con la feomelanina.In parole povere tutti i disegni neri diventano arancio.
Nella femmina scompare il disegno della lacrima e i mustacchi,in entrambi i sessi la coda diventa a scacchi arancioni e bianchi.
Questa mutazione è quasi sempre combinata con altre mutazioni,per arrivare a risultati molto appaganti per gli occhi :mrgreen:
Mutazione recessiva.
Riconoscere i portatori: Difficile se non impossibile,a volte i dm portatori di pettoarancio presentano lievi sostituzioni di eumelanine con feomelanine in alcuni punti del mantello.

è stato difficile trovare foto,proprio perchè è sempre usato in combinazione con altre mutazioni!

Maschio

Immagine

Ancora un maschio

Immagine

Femmina a base Bruna,purtroppo non l'ho trovata grigia.

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 18:17

La Mutazione Becco Giallo
Sicuramente presente verso gli anni '50,la sua origine è confusa visto che si pensava più ad una malattia che a una mutazione.
Semplicemente il becco e le zampe di entrambi i sessi diventano gialle.
Mutazione Recessiva.
Riconoscere i portatori: molto difficile,di solito hanno la colorazione del becco leggermente più chiara del normale.

Maschio

Immagine

Femmina Bruna

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Re: Le Mutazioni del Diamante Mandarino

Messaggioda AntonioDM » 28 maggio 2012, 18:23

La Mutazione Ciuffato
Comparsa in Spagna negli anni '60.
Le piume della testa formano una simpatica coroncina,la forma e la posizione varia in base al "tipo" di ciuffo.
Mutazione Dominante.
Riconoscere i portatori: la mutazione è dominante quindi non esistono portatori.

Maschio

Immagine

Femmina

Immagine
Avatar utente
AntonioDM
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 25 giugno 2011, 14:00

Prossimo

Torna a Uccelli Esotici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti